5 giochi stimolanti all'aperto

20 Maggio 2016

La primavera è la stagione perfetta per trascorrere il tempo libero all’aria aperta, riscaldati dai raggi del sole, in un parco ma anche sul terrazzo di casa; è sufficiente la temperatura più mite e il cielo o degli alberi sopra la testa per sentirsi più allegri. Quale periodo migliore per stimolare, giocando, i nostri bambini fuori 1. I travasi liberi: gioco stimolante da proporre anche in casa, ma all’aperto possiamo tranquillamente riempire contenitori di varie forme e dimensioni con oggetti, farine, chicchi di cereali e liquidi senza aver troppa cura poi di pulire quello che viene sparso attorno se i liquidi verranno versati addosso! E' un'attività montessoriana volta allo sviluppo senso-motorio esercitando, divertendosi, autocontrollo e coordinazione delle mani. 2. Il disegno è amato dai bambini perché da libero sfogo alla fantasia, anche quando sul foglio non appaiono reali forme; l’importante è come i piccoli vivono l’esperienza, divertendosi, toccando e anche sporcando! Prendiamo un rotolo di carta o di stoffa, anche un grande e vecchio lenzuolo, e lasciamo che i nostri bimbi si mettano sopra, con pennarelli adatti alla loro età o tempere atossiche e  naturali in cui immergere direttamente mani e piedi, lasciando impronte e creando un’opera d’arte con i propri arti. Possiamo ricavare degli stampini con patate o carote oppure usare una spugna da strizzare sopra la nostra tela. E per concludere: un bel bagnetto! 3. Il bucato! Sì, avete capito bene, infatti i bambini amano ripetere quello che vedono fare a noi adulti, così come esserci d’aiuto [approfittiamone finché dura :) ]. Una calda giornata di sole è l’ideale per metterci in giardino o sul terrazzo con una bella bacinella piena di acqua e sapone neutro in cui immergere fazzoletti o capi d’abbigliamento ormai piccoli e far lavare-schizzare-giocare con l’acqua i piccoli! 4. L’orto, per toccare con mano la natura e vivere l’esperienza della vita che cresce, prendendosene cura. Riserviamo una piccola area del giardino all’orticello del nostro bimbo, segnalando l’area con un cartello di legno su cui abbiamo dipinto insieme il suo nome, oppure acquistiamo dei vasetti da mettere in balcone all’interno di una cassetta per la frutta che possiamo colorare noi stessi, rendendola più carina. E poi muniamoci di semini,  paletta, terra e annaffiatoio. Ai bambini piace così tanto scoprire toccando e percependo sensazioni attraverso il tatto. Sarà bellissimo per loro prendere in mano la terra, travasarla, piantarci i semini, coprirli con altra terra fresca e bagnarla con l’acqua. Sarà ancora più bella la loro espressione nel vedere la piantina che fa capolino dal terriccio! 5. Piccole Mongolfiere o Paracaduti utilizzando della carta velina e dei legnetti da raccogliere al parco. Ricaviamo un cerchio o un ovale dalla carta per il paracadute alle cui estremità legheremo 4 fili di spago che si uniscono in un legnetto; lanciando in aria il piccolo paracadute esso poi planerà dolcemente verso terra. Per l’aquilone invece dovremo ritagliare un cartoncino leggero o del tessuto a forma di rombo, con i due lati inferiori leggermente più lunghi. Attacchiamo con della colla un legno in senso verticale, da un angolo all’altro, e uno in senso orizzontale, sempre da un angolo all’altro, al retro del nostro aquilone. Lo spago da legare ai pezzi di legno aiuterà a rinforzarne la tenuta. Un altro pezzo di spago andrà legato all’angolo inferiore, così da tenerlo in mano facendolo volare, e dei ritagli di carta colorata possono essere applicati agli altri 3 angoli così da vederli svolazzare in cielo. Avremo così uno dei più antichi giocattoli tutto personalizzato per il nostro piccolo! E poi è la natura stessa che offre materiale per i nostri bambini, lasciamoli seguire il loro istinto facendoli ispirare da ciò che più li attrae, l’ambiente ha infatti una notevole importanza nello sviluppo infantile. Noi seguiamoli nel loro mondo permettendoci di tornare tutti un po’ bambini! A presto Mamme!



Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici


Anche su News

È finalmente arrivato il tappo!
È finalmente arrivato il tappo!

16 Agosto 2017

Noi mamme sappiamo che ogni bimbo è unico nei suoi appetiti e nelle sue abitudini alimentari e così abbiamo pensato a un tappo che permetta di chiudere e conservare in frigorifero una vaschetta già aperta e non completamente consumata.

Leggi l'articolo →

Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!
Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!

09 Agosto 2017

Il pesce è ricco di proteine nobili e sostanze indispensabili per lo sviluppo, anche cerebrale, del bambino, come ad esempio gli acidi grassi polinsaturi Omega-3, ma anche vitamine e sali minerali.
Quale pesce scegliere?

Leggi l'articolo →

Mamma M’Ama: la certezza del meglio!
Mamma M’Ama: la certezza del meglio!

02 Agosto 2017

Care mamme, quando abbiamo iniziato lo svezzamento dei nostri bambini, eravamo sempre alla costante ricerca dei migliori ingredienti da utilizzare per le loro pappe. Però non siamo mai state pienamente soddisfatte di ciò che trovavamo in commercio...

Leggi l'articolo →