Bambini e cartoni animati: consigli per l'uso

16 Marzo 2017

Bambini e cartoni animati: consigli per l'uso

Diventando mamme scopriamo anche il “magico” mondo dei cartoni animati, con l’esistenza di canali televisivi che trasmettono senza sosta episodi di personaggi che riescono a catturare l’attenzione dei nostri bimbi, quasi ipnotizzandoli, grazie a un mix di colori, musiche e vocine dei personaggi. Chi di noi non ha ceduto almeno una volta pur di avere il tempo per sbrigare alcune faccende avendo la sicurezza di avere il piccolo tranquillo per un breve periodo? E’ importante però dosare bene tempi e modi della visione di questi programmi, perché alla fine non è da considerare sbagliata la visione di un cartone animato, ma il fatto di ritenerlo troppo spesso un buon sostituto di altre attività che richiedono la nostra presenza. Partiamo dall’età: è assolutamente sconsigliato per i bambini al di sotto dei 12 mesi! Salendo con l’età, invece, possiamo concedere una 20ina di minuti al giorno tra il primo e il secondo anno di vita per poi aumentare gradualmente, ma senza mai superare l’ora quotidiana fino ai 3 anni. L’offerta è davvero molto varia, il che ci permette di fare una scelta tra i tanti cartoni animati proposti preferendo quelli ben studiati per le esigenze dei bambini. Ne sono un esempio Topo Tip, tratto dall’omonima collana di libri altrettanto educativi, dove dall’atteggiamento di un topino birichino e disubbidiente si comprende l’importanza delle regole suggerite dai genitori che riescono a spiegare con semplici e utili parole quale sia il modo migliore per affrontare determinate situazioni e cosa succede facendo il contrario; proprio perché “sbagliare può servirti ad imparare”! Gli episodi de “La casa di Topolino” sono cambiati con gli anni diventando interattivi, ovvero interagendo con chi li guarda ponendo domande e facendo apprendere. Peppa Pig è una simpatica maialina protagonista delle storie che ruotano attorno alla sua famiglia, è infatti lei stessa che parla e narra in prima persona durante tutti gli episodi, facendo quindi passare ai bambini la realtà vista con gli occhi di un “coetaneo”. La forza di questo cartone sta proprio nella sua semplicità, nel far vedere momenti di vita che si condividono quotidianamente in famiglia, nel percepire le caratteristiche e le emozioni suscitate dagli altri personaggi tramite le parole che escono dalla bocca di Peppa, nel comprendere che ogni esperienza può essere occasione di divertimento: quasi tutte le sue avventure si concludono in una fragorosa e coinvolgente risata! Alcuni episodi inseriscono parole in inglese che permettono di avere un primo e divertente approccio con la lingua. Oltre che sui tempi, poniamo attenzione anche sui modi: Cerchiamo sempre di proporre delle attività stimolanti che possano sostituire il tempo trascorso davanti alla tv, a volte basta poco per coinvolgere i bambini in un dipinto, nella costruzione di una torre con mattoncini colorati, nella lettura di un libro ricco di figure, nella recitazione di una filastrocca recitata e mimata! E se fuori dalla finestra il cielo è azzurro non c’è niente di meglio che una passeggiata all’aria aperta! Decidiamo noi quando: quindi mai il telecomando in mano ai bambini! Mai lasciare i bambini soli davanti alla tv, seppur sintonizzata su programmi fatti apposta per loro: commentiamo quello che stiamo guardando e spieghiamo loro l senso di quello che sta succedendo Mai tenere la tv accesa durante i pasti, rendiamoli momento di confronto e chiacchiere durante una giornata ricca di impegni! Voi cosa ne pensate, Mamme?



Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici

* inserendo la tua e-mail acconsenti a rimanere aggiornato su servizi e iniziative promozionali, oltre a consentire a Mamma M'Ama l'utilizzo dei tuoi dati per attività di profilazione e analisi di tipo statistico.
I tuoi dati non saranno comunicati a terzi.