SPEDIZIONE GRATUITA dopo le 10 pappe  | ORDINE MINIMO acquisto 4 pappe  | CONSEGNA REFRIGERATA in 48 ore in tutta Italia, eccetto aree remote e disagiate

SPEDIZIONE GRATUITA dopo le 10 pappe  | ORDINE MINIMO acquisto 4 pappe  | CONSEGNA REFRIGERATA in 48 ore in tutta Italia, eccetto aree remote e disagiate

Il cibo sano, buono e divertente: la Bieta

30 Novembre 2015

L'ingrediente della settimana: la Bieta Care Mamme, eccoci a parlare di un altro prodotto di stagione, reperibile comunque in tutti i mesi dell' anno, scelto per una delle nostre pappe first steps: la Bieta. Un ortaggio a foglia tenerissimo, ricco di clorofilla e vitamine A, C e K, in minor quantità anche B. Ha un contenuto medio di acqua e una buona dose di sali minerali come calcio, potassio e ferro, quest' ultimo viene ben metabolizzato grazie all' acido folico presente nella verdura stessa. È sufficiente una breve cottura di circa 5 minuti, ottima quella a vapore, per mantenerne i valori nutrizionali al massimo, per non mandare in soluzione i sali e per non rovinarne la tenera consistenza. Le foglie devono sempre essere belle verdi, se ingiallite segnalano la presenza di nitrati, potenzialmente nocivi. Le poche calorie contenute in questi alimento derivano dal fruttosio, carboidrato semplice, perché i lipidi e le proteine sono assenti, mentre le fibre sono presenti in buona quantità, ottime per migliorare l' attività digestiva.   Ricette La Bieta è tra gli ingredienti che possiamo utilizzare per preparare le prime ricette con cui svezzare i nostri piccoli. Noi abbiamo scelto di accostarla alle proteine contenute nella carne del Vitellone e a un mix di cereali come la farina di riso, di mais e di tapioca, per ottenere così una pappa completa. vitellone

Una volta introdotto l'uovo, il tortino di Bieta e patate potrebbe essere un'idea da proporre come piatto unico. Possiamo prepararlo iniziando a lavare bene le foglie della verdura e cuocendole a vapore per 5 minuti, le lasciamo raffreddare, le tritiamo al coltello e le amalgamiamo con un cucchiaino di parmigiano. Lessiamo poi una piccola patata, la priviamo della buccia e la passiamo in uno schiacciapatate raccogliendo i fiocchi in una ciotola; ci aggiungiamo un uovo, 1 cucchiaio di parmigiano e del pangrattato. Le quantità variano in base alla consistenza che bisogna ottenere. Foderiamo una piccola teglia con carta da forno spolverando sul fondo altro pangrattato e ci versiamo uno strato del composto di patate, nel mezzo le Bieta tritate ed infine altro strato di patate. Cuociamo in forno preriscaldato a 180 gradi per una ventina di minuti. Sempre con le proteine dell' uovo possiamo ottenere invece una classica frittata, cuocendo come prima le foglie di Bieta per 5 minuti nel cestello a vapore, privandole dell' acqua contenuta e aggiungendole a un uovo sbattuto con del Parmigiano. Alla cottura in padella con olio preferiamo quella in forno, per una durata di circa 30 minuti a 180 gradi; dipende anche dal forno.   Gioco La tecnica del frottage adottata con le foglie che in questa stagione creano dei bellissimi tappeti colorati nei parchi e sotto gli alberi, possiamo usarla anche con le foglie della Bieta. Basterà prendere un foglio di carta e posizionarci sotto le foglie, passando sopra con un pastello, una matita o un gessetto i nostri piccoli si stupiranno nel vederle apparire, disegnate, sulla carta! Ispiriamo altre piccole opere d'arte con la raccolta di materiale come la terra, pezzetti di corteccia, foglie di Bieta in questo caso per riempire la chioma di un albero, cotone per creare soffici nuvole ed avere così un "dipinto materico" ottenuto con l'aiuto della colla invece dei pennarelli. La ricerca della materia prima sarà uno stimolo per l'immaginazione dei nostri bimbi! A presto Mamme!





Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici