Iniziamo lo svezzamento! Quali frutti?

05 Aprile 2016 Un commento

  1. La Mela Mele2
PERCHE’? E’ il primo alimento che il pediatra consiglia di introdurre dopo il latte, quello con cui iniziare lo svezzamento. E’ un frutto solitamente accettato da tutti gli organismi in quanto poco allergizzante e molto digeribile, nutre senza affaticare lo stomaco, ha infatti un’azione protettiva su tutte le mucose dello stomaco. Ha innumerevoli proprietà benefiche: è fortificante, vitalizzante, regolatrice dell’acidità gastrica, della funzione intestinale, del metabolismo basale, è calmante, antianemica e stimolante. La mela è un’ottima fonte di acqua, vitamine tra cui C e B, sali minerali e fibre. Gli zuccheri in essa contenuti sono facilmente assimilabili. COME? La più indicata è la mela Golden, molto zuccherosa, come la Stark Delicius, dolce e succosa dal sapore delicato, e la Pink Lady, molto dolce. La Renetta, invece, potrebbe non piacere ad alcuni bambini perché non particolarmente dolce, come la Granny Smith (la classica mela verde), dal tipico sapore un po’ aspro. Inizieremo grattuggiandola o frullandola con poca acqua per renderla purea. Va bene anche cotta, schiacciando poi la polpa con una forchetta o frullandola, per renderla ancor più digeribile. Per eliminare le bollicine d’aria che si formano usando il frullatore basterà mescolare per bene il composto ottenuto.  
  1. La Pera pere
PERCHE'? E’ un frutto altamente ipoallergenico, per questo viene consigliato ai neonati in fase di svezzamento. Presenta un PH acido basso, motivo per cui è difficile che causi problemi di digestione. Contiene vitamina A, vitamine del gruppo B, sodio, magnesio, fosforo, ferro.  Apporta calcio e potassio, che fortificano le ossa, e proteine che invece rafforzano i muscoli. Gli antiossidanti come la vitamina C e il rame sviluppano il sistema immunitario. E’ un frutto povero di calorie, con proprietà lassative, per questo va ridotta se il bambino va di corpo troppo spesso oppure sarà di aiuto qualora avesse difficoltà nel fare la cacca. La pera ha inoltre proprietà depurative, rinfrescanti e sedative. COME? Le più dolci potrebbero essere preferibili ai delicati palati dei più piccoli, la Kaiser ne è un esempio, così come la William, molto dolce e poco granulosa, la Angelys, farinosa e sempre molto dolce, e la Decana, dolcissima! La pera Coscia ha anch’essa un gusto dolce, ma il fatto che sia molto granulosa potrebbe non convincere i palati più fini, così come la Abate che ha un sapore più acidulo che dolce. Così come con la mela dovremo inizialmente grattugiarla o frullarla cruda, oppure cuocerla in poca acqua.  
  1. La Bananabanane2
PERCHE’? E’ considerata il frutto più adatto ai bambini, per il suo sapore e la sua consistenza cremosa, per questo piace molto, ma i motivi per cui viene suggerita tra i primi alimenti con cui iniziare lo svezzamento sono la sua facile digeribilità e il fatto che non sia un alimento allergizzante e acido. Sappiamo tutti esser ricca di potassio, importantissimo per lo sviluppo dei nervi e dei muscoli dei neonati, e magnesio. Contiene poi zuccheri a rilascio lento, vitamine e fibre. E’ priva di grassi saturi, sodio e colesterolo. COME? La sua polpa morbida, soprattutto se ben matura, si presta facilmente a diventare purea schiacciandola semplicemente con una forchetta. Dopo essersi accertati che gli altri frutti non causano alcun fastidio al piccolo potremo unirli alla banana per ottimi frullati cremosi!  
  1. La Prugnaprugne
PERCHE’? E’ anch’essa un frutto altamente digeribile e difficilmente allergizzante, per questo consigliata a inizio svezzamento. E’ poco calorica e contiene preziosi sali minerali come calcio, fosforo e magnesio, ma soprattutto potassio. E’ inoltre molto ricca di provitamina A e contiene vitamine C e B. Ha proprietà lassative, diuretiche, antibatteriche e disintossicanti; ottima se il nostro bimbo soffre di stitichezza, ma mi raccomando non esageriamo! COME? Frulliamola come consigliato con gli altri frutti, essendo la sua polpa molto acquosa non serve aggiungere ulteriore liquido per ottenere una purea. Usando tante prugne potremo preparare degli omogeneizzati fatti in casa da dividere in altrettanti vasetti puliti e sterilizzati, così da conservarli in freezer o in frigorifero (24h) e averli già pronti per l’occorrenza.   Teniamo ovviamente conto della stagione in cui inizieremo lo svezzamento dei nostri piccoli e di quello che la natura ci offre in quel determinato periodo dell’anno: Mela: tutti i mesi dell’anno ad eccezione di Giugno e Luglio Pera: tutti i mesi dell’anno ad eccezione di Maggio e Giugno Banana: tutti i mesi dell’anno Prugna: nei mesi estivi Non ci resta che augurarvi buon inizio svezzamento! A presto Mamme!



Una risposta

francesca
francesca

13 Giugno 2017

Ciao Mamma M’ama, scriviamo come commento e non in privato perchè magari può essere utile ad altre mamme: alcune mamme del nostro blog www.allattando.it ci segnalano che al Carrefour di Piazzale Siena a Milano, non reiscono a trovare i vostri prodotti e che il personale non sa dare loro indicazioni in merito, potete dar loro qualche informazione? Grazie mille della collaborazione

Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici


Anche su News

È finalmente arrivato il tappo!
È finalmente arrivato il tappo!

16 Agosto 2017

Noi mamme sappiamo che ogni bimbo è unico nei suoi appetiti e nelle sue abitudini alimentari e così abbiamo pensato a un tappo che permetta di chiudere e conservare in frigorifero una vaschetta già aperta e non completamente consumata.

Leggi l'articolo →

Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!
Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!

09 Agosto 2017

Il pesce è ricco di proteine nobili e sostanze indispensabili per lo sviluppo, anche cerebrale, del bambino, come ad esempio gli acidi grassi polinsaturi Omega-3, ma anche vitamine e sali minerali.
Quale pesce scegliere?

Leggi l'articolo →

Mamma M’Ama: la certezza del meglio!
Mamma M’Ama: la certezza del meglio!

02 Agosto 2017

Care mamme, quando abbiamo iniziato lo svezzamento dei nostri bambini, eravamo sempre alla costante ricerca dei migliori ingredienti da utilizzare per le loro pappe. Però non siamo mai state pienamente soddisfatte di ciò che trovavamo in commercio...

Leggi l'articolo →