Prepariamoci alla Pasqua!

22 Marzo 2016

Prepariamoci alla Pasqua!

"Da dove viene l'uovo di cioccolato se nessuno lo ha mai covato? Da dove viene l'uovo dipinto che quando lo mangi è vero e non finto? Da dive viene l'uovo con la sorpresa se le galline non fanno la spesa?" G.Quarenghi Uova di cioccolata, dipinti e con sorpresa: è soprattutto questo la Pasqua per i nostri piccoli! Una festività da vivere anche più profondamente come adulti, ma vivendo momenti di leggerezza, gioco e divertimento con i bambini! Partiamo dai lavoretti con i quali decorare la casa, colorandosi le mani e passando un pomeriggio creativo! Noi abbiamo preparato l'albero di Pasqua, possiamo definirlo un cugino di quello di Natale, definito anche "albero della Vita", tipico della tradizione di alcuni paesi del nord Europa tra cui Norvegia, Svezia, Danimarca e Germania, simbolo di prosperità e rinascita, ormai arrivato anche in Italia. Vediamo cosa occorre:
  • rami lunghi
  • un vaso
  • uova di gallina, di struzzo o quelle che preferite
  • frutta e verdura come coloranti, nello specifico:

spinaci per il verde curcuma per il giallo mirtilli o cavolo viola per il blu succo d'uva per il viola barbabietola o bustine di tè rosso per il rosa/rosso bucce di cipolla rossa per il bordeaux bucce di cipolla gialla per l'arancione caffè macinato per il marrone

Procedimento: Disponiamo ogni singolo ingrediente in un pentolino diverso, copriamo ciascuno con acqua e aggiungiamo le uova. Portiamo ad ebollizione e da questo momento lasciamo sul fuoco per una ventina di minuti. Mettiamo poi le uova di ogni pentolino in singoli barattoli o ciotole immergendole nel liquido colorato scelto. Ad esempio se abbiamo fatto bollire tre uova nell'acqua con gli spinaci, copriremo le stesse tre uova con il liquido verde in cui le abbiamo rese sode in una ciotola, in un'altra ancora le uova fatte bollire con il caffè coperte dal liquido marrone e così via. Aggiungiamo in ogni singola la ciotola due cucchiai di aceto bianco. Lasciamo in ammollo le uova per tutta la notte o per almeno 3/4 ore, trascorso il tempo le tiriamo fuori dal liquido mettendole ad asciugare su un piano lavabile (un vassoio di plastica andrà benissimo!). Se invece delle uova sode preferissimo utilizzare solo i gusci dovremo allora svuotarle praticando dei fori alle due estremità del guscio stesso con un ago grosso o con un chiodo, stando attenti a non romperli. Da questi fori faremo uscire il liquido interno, agitando l'uovo e aspettando che coli tutto oppure soffiando da un buchino così da far fuoriuscire il contenuto attraverso quello opposto. In questo modo dovremo solo lavare i gusci vuoti per poi immergerli nelle varie ciotole con l'acqua di diversi colori, avendo già proceduto a bollire le verdure come spiegato prima per una ventina di minuti. Le uova potranno essere ulteriormente decorate dai nostri piccoli con acquarelli o pastelli a cera. image Possiamo preparare tante uova così da utilizzarle sia come decorazione del nostro albero che per la caccia alle uova, una tradizione dei paesi anglo-americani. Racconteremo ai nostri bambini che un coniglietto ha nascosto in casa le uova colorate, sta a loro trovarle! E noi possiamo aiutarli dando loro degli indizi con delle mini filastrocche, ad esempio: Questo posto è comodo e accogliente, ci fai la nanna pronto e supìno, poggiando la testa sopra un morbido cuscino! (Il letto!) Questo posto è grande e fresco, ci conserviamo formaggio, prosciutto e pesto; ora fai presto, l'uovo è lì che ti aspetta nel primo cassetto! (Il frigorifero!) Questo posto lava il bucato, gira e rigira e lo rende profumato, ti basterà aprire il cestello per trovar il nostro uovo bello! (La lavatrice!)   Se avessimo più amici o cuginetti la caccia sarà ancora più grande, da poter organizzare in giardino o su un grande prato dove fare anche un pic-nic tutti insieme, con un premio finale per chi avrà trovato il maggior numero di uova o l'uovo magico, l'unico di un determinato colore. Ed infine, perché non preparare noi un uovo di cioccolato? Avremo bisogno di 200gr di cioccolato biologico fondente al 70% (o quello che preferite), due cucchiai di olio evo e due stampi a forma di metà uovo, di media grandezza. Noi abbiamo usato due barrette da 100gr ciascuna, le abbiamo spezzettate tenendone da parte due quadretti. Abbiamo sciolto a bagnomaria in un padellino i pezzetti della prima barretta (escluso un quadretto) aggiungendo pian piano un cucchiaio di olio. Una volta che il composto è apparso ben sciolto abbiamo spento il fuoco e con l'aiuto di un cucchiaino ne abbiamo versato metà in uno stampo, distribuendolo per bene con la parte concava. Abbiamo ricoperto con il restante composto il secondo stampo. Abbiamo poi messo entrambi gli stampi in frigorifero per circa un'ora. Nel frattempo abbiamo ripetuto lo stesso procedimento con gli altri 100gr di cioccolato (sempre escluso l'altro quadrotto) così da versare il composto sciolto sul cioccolato indurito nei due stampi. Li abbiamo rimessi in frigorifero per un'altra ora, dopodiché abbiamo potuto separare il cioccolato dagli stampi, con calma e attenzione per non farlo rompere. Abbiamo poi sciolto i due quadrotti tenuti da parte, sempre a bagnomaria, per utilizzarli come collante delle due metà d'uovo, spennellandoli con un pennello da cucina facendo aderire le estremità e abbiamo lasciato raffreddare. Ed ecco pronto il nostro uovo di Pasqua "home made!" My Baby Planner, nel suo ultimo post  "Uova di Pasqua", da delle indicazioni tecniche molto precise su come temperare il cioccolato! Vi auguriamo di trascorrere un bellissimo e sereno week-end di feste! A presto Mamme!



Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici


Anche su News

È finalmente arrivato il tappo!
È finalmente arrivato il tappo!

16 Agosto 2017

Noi mamme sappiamo che ogni bimbo è unico nei suoi appetiti e nelle sue abitudini alimentari e così abbiamo pensato a un tappo che permetta di chiudere e conservare in frigorifero una vaschetta già aperta e non completamente consumata.

Leggi l'articolo →

Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!
Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!

09 Agosto 2017

Il pesce è ricco di proteine nobili e sostanze indispensabili per lo sviluppo, anche cerebrale, del bambino, come ad esempio gli acidi grassi polinsaturi Omega-3, ma anche vitamine e sali minerali.
Quale pesce scegliere?

Leggi l'articolo →

Mamma M’Ama: la certezza del meglio!
Mamma M’Ama: la certezza del meglio!

02 Agosto 2017

Care mamme, quando abbiamo iniziato lo svezzamento dei nostri bambini, eravamo sempre alla costante ricerca dei migliori ingredienti da utilizzare per le loro pappe. Però non siamo mai state pienamente soddisfatte di ciò che trovavamo in commercio...

Leggi l'articolo →