Progettorto: un orto in città per i bambini

21 Aprile 2017

Progettorto: un orto in città per i bambini

La coltivazione dell’orto revoca alla mente un immaginario che sembra lontano dalla nostra realtà prettamente urbana, quando i nostri nonni, se non bis o trisavoli, si dedicavano a questa attività vivendo più a stretto contatto con la natura e la terra stessa. Amiamo i confort offerti dalla città, ma ci piace ricercare prodotti biologici, ottenuti senza l’impiego di conservanti e fertilizzanti chimici, con la tranquillità di mettere sulla tavola alimenti genuini per i nostri bimbi e per tutta la famiglia. Perché non provare ad avere tutto questo anche tra le mura urbane? E’ questo l’obiettivo di Progettorto, volto a portare il Benessere sostenibile in contesti aziendali, scuole, condomini, istituti penitenziari, perché convinti che dalla lezione del passato nasca la consapevolezza del futuro. Il loro progetto nasce nel 2016, è quindi molto giovane, ma hanno già diffuso la cultura della sostenibilità in molte strutture! Per quanto riguarda le scuole, nello specifico, Progettorto si inserisce come attività didattica che permette di far vivere ai bambini l’esperienza di dar vita a delle piante la cui crescita dipende dalla loro cura. Vengono così stimolate doti e competenze relative alla progettazione, alla condivisione di regole, alla collaborazione tra compagni, all’abbattimento di barriere psicologiche e di ruolo, all’incentivazione della solidarietà e del dialogo, alla responsabilità per un comune obiettivo! Una piccola grande attività che lega il gruppo e porta alla crescita del singolo individuo, responsabilizzato con divertimento, proprio perché ogni membro è responsabile delle attività di una specifica porzione dell’orto per la quale curerà tutte le fasi produttive. Le attività devono essere svolte quotidianamente, rappresentano quindi un impegno costante, pur non richiedendo molto tempo.

Durante il progetto possono essere organizzati momenti di condivisione dell’iniziativa con i genitori, i quali verranno poi aggiornati dei vari progressi dai propri figli avendo un nuovo argomento di cui discutere e da condividere in casa! Gli specialisti di Progettorto supportano il team scolastico nelle varie fasi di progettazione, garantendo una continua e costante supervisione. I prodotti raccolti verranno poi distribuiti tra gli alunni che godranno della soddisfazione di aver raggiunto l’obiettivo prefissato, gustando un alimento sano ottenuto con le proprie mani e il proprio impegno! Troviamo Progettorto davvero bellissimo e innovativo grazie al suo contributo verso una società più consapevole ed autonoma, ripensando il paesaggio urbano tramite l’applicazione delle buone pratiche dell’agricoltura; un percorso stimolante che permette di migliorare il rapporto dei bambini con il cibo, facendo loro scoprire tutto il processo che c’è dietro! Mamme, perché non parlarne anche alle scuole frequentate dai vostri figli iniziando così un'esperienza di apprendimento e crescita innovativa, educativa e divertente?





Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici