Scoprire di essere incinta!

10 Marzo 2017

Scoprire di essere incinta!

Quella sensazione che precede la sorpresa come se il nostro corpo, ancor prima di avvertirci con quei sintomi che potrebbero anche essere poco piacevoli, volesse prepararci all’emozione che verrà! La conferma che arriva sul test di gravidanza suscita un mix di sensazioni che sfociano in domande e riflessioni sui cambiamenti che ci spettano. Ognuna di noi può reagire in maniera differente, dal desiderio di condividere la notizia con il mondo intero all’essere più timorosa prima di ricevere le giuste risposte. La prima arriverà con gli esami del sangue da fare successivamente al ritardo del ciclo mestruale, per conoscere il dosaggio dell’ormone Beta hcg che viene prodotto dal corpo durante la gravidanza.  E’ questa la conferma di esser in attesa perché il test “casalingo” potrebbe non essere attendibile qualora il risultato fosse negativo in quanto il dosaggio di beta hcg è variabile nelle urine, stabile invece nel sangue. Il passo successivo consisterà nella prima effettiva visita, programmata con il vostro ginecologo intorno alla 7*-8* settimana dall’ultimo ciclo, non prima perché potrebbe esserci il rischio di non percepire il battito del feto, un fagiolino lungo alcuni millimetri! Durante questa prima ecografia trans vaginale il medico controllerà che il sacco gestazionale si sia ben impiantato e accerterà le buone condizioni di ovaie e utero. Lascerete lo studio con una lista di nuovi esami del sangue, li ripeterete all’incirca ogni mese e ve ne farete l’abitudine! Non esitate a porre qualsiasi genere di domanda al vostro ginecologo, è bene chiarire ogni dubbio, anche il più futile! Idratatevi bevendo molto, il vostro corpo ne ha ora maggior bisogno, anche per garantire una buona fluidità del sangue. Ponete attenzione all’alimentazione rendendola varia e completa per apportare al vostro organismo tutti i nutrienti che, ancor più di prima, necessita. Non fate mancare l’acido folico (vitamina B9) che vi prescriverà il vostro ginecologo, fondamentale perché contribuisce alla chiusura del tubo neurale che diventerà poi cervello e successivamente colonna vertebrale, quindi per il sistema nervoso nel suo complesso! Si rivela utilissimo anche per la sintesi delle proteine, del DNA, per il processo di comunicazione tra i neuroni, per la crescita e la divisione delle cellule sanguigne e nervose del piccolo. Tra gli alimenti che ne sono ricchi troviamo le verdure a foglia verde come gli spinaci, le cime di rapa e i broccoli, i legumi come fagioli e piselli secchi, gli asparagi, le arance, l'avocado e le fragole! Aiuterà voi stesse future mamme nel rafforzare il sistema immunitario e a resistere meglio alla stanchezza. Prestate attenzione ai farmaci concessi e parlatene con il vostro medico. Eliminate fumo e alcool, riducete il consumo di caffeina (pari a massimo 3 tazzine di caffè al giorno). Non vi resta che rilassarvi e godervi serenamente questo periodo di realizzazione, cambiamenti e grandi emozioni!



Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici


Anche su News

È finalmente arrivato il tappo!
È finalmente arrivato il tappo!

16 Agosto 2017

Noi mamme sappiamo che ogni bimbo è unico nei suoi appetiti e nelle sue abitudini alimentari e così abbiamo pensato a un tappo che permetta di chiudere e conservare in frigorifero una vaschetta già aperta e non completamente consumata.

Leggi l'articolo →

Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!
Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!

09 Agosto 2017

Il pesce è ricco di proteine nobili e sostanze indispensabili per lo sviluppo, anche cerebrale, del bambino, come ad esempio gli acidi grassi polinsaturi Omega-3, ma anche vitamine e sali minerali.
Quale pesce scegliere?

Leggi l'articolo →

Mamma M’Ama: la certezza del meglio!
Mamma M’Ama: la certezza del meglio!

02 Agosto 2017

Care mamme, quando abbiamo iniziato lo svezzamento dei nostri bambini, eravamo sempre alla costante ricerca dei migliori ingredienti da utilizzare per le loro pappe. Però non siamo mai state pienamente soddisfatte di ciò che trovavamo in commercio...

Leggi l'articolo →