Vacanze in montagna: i 6 benefici per i bambini

17 Giugno 2016

Carissime Mamme, settimana scorsa abbiamo parlato dei tanti benefici che una vacanza in una località marina apporta ai nostri bimbi, ma va detto che la montagna non è da meno, anzi! La montagna non è bella solo d’inverno, innevata, per sciare e poi rifugiarsi in uno chalet davanti al camino; è bella anche d’estate, per immergersi in un paesaggio da cartolina fatto di distese verdi interrotte da ruscelli, per fare lunghe passeggiate e poi ripararsi sotto la fresca ombra di una pineta o distendersi su un prato guardando le cime dei monti circostanti. Tutto questo è condivisibile con i nostri piccoli per una vacanza in famiglia dove gli ampi spazi che la natura offre in queste zone sono ideali per i loro giochi. 1-L’ ARIA PULITA: è la prima caratteristica che si associa ad una località montanara. In effetti la presenza degli agenti inquinanti e degli allergeni è inversamente proporzionale all’aumento di quota, così da ridurre notevolmente i sintomi legati ad allergie come asme e riniti e altri disturbi respiratori. 2-Più VITAMINA D, essenziale per l’assorbimento del calcio e del fosforo, quindi per la formazione del tessuto osseo e dei denti. La mite e fresca temperatura tipica di queste località permette di passare gran tempo all’aria aperta giocando o facendo lunghe passeggiate, giovando dell’esposizione solare che agevola appunto la produzione di questa importante vitamina. 3-Più GLOBULI ROSSI, il che va bene (tenendo conto di importanti accortezze che specificheremo tra poco) per i bambini in quanto soggetti lievemente anemici. L’aria di montagna, più rarefatta e quindi povera di ossigeno man mano che aumenta l’altitudine, stimola il nostro organismo a produrre più globuli rossi per apportare una maggior ossigenazione ai tessuti. 4-Regolazione SONNO-SVEGLIA: come al mare, anche in montagna può capitare che i bimbi più agitati o più restii a dormire si abbandonino a lunghe dormite. L’aria pura della montagna rende tendenzialmente più calmi e il tanto tempo trascorso all’aperto con la luce solare riporta al discorso dei raggi ultravioletti e infrarossi fatto nello scorso post. 5-BAMBINI PIU’CALMI. Non è una certezza, ma alcuni studi hanno dimostrato che l’aria più rarefatta, il verde paesaggio circostante e la temperatura più fresca svolgono un effetto rilassante, quindi hanno una buona influenza sui bimbi più nervosi e poco appetenti. 6-SISTEMA IMMUNITARIO PIU’ FORTE, è stato dimostrato infatti che l’aria di montagna stimoli il sistema immunitario, anche per i benefici precedenti, tra cui il sole e l’aria più secca. Accorgimenti: Per alcune delle caratteristiche appena elencate, è bene passare gradualmente a diverse altitudini così da permettere all’organismo dei nostri piccoli di abituarsi alla diminuzione dell’ossigeno evitando il cosiddetto “mal di montagna” che può portare a sintomi come vertigini, nausea, mal di testa, stanchezza e inappetenza. E’ bene rimanere al di sotto dei 1300 con neonati di pochi mesi, mentre con i bimbi più grandicelli si può salire fino a 1500-1600 metri. Per evitare i disturbi causati invece dalla pressione atmosferica, tra questi anche l’otite, è consigliato dare ai bambini qualcosa da masticare o succhiare come il ciuccio. Detto ciò, di nuovo, buone vacanze! A presto Mamme!



Lascia un commento

Nota: i commenti devono essere approvati prima di diventare pubblici


Anche su News

L’importanza del Beta-carotene durante lo svezzamento!
L’importanza del Beta-carotene durante lo svezzamento!

23 Agosto 2017

Il Beta-carotene è un carotenoide, ovvero una sostanza appartenente al gruppo di pigmenti rosso, giallo ed arancione, che sono precursori della vitamina A. È contenuto non solo nelle carote, ma in molta frutta, nelle verdure a foglia verde, nei cereali e negli oli...

Leggi l'articolo →

È finalmente arrivato il tappo!
È finalmente arrivato il tappo!

16 Agosto 2017

Noi mamme sappiamo che ogni bimbo è unico nei suoi appetiti e nelle sue abitudini alimentari e così abbiamo pensato a un tappo che permetta di chiudere e conservare in frigorifero una vaschetta già aperta e non completamente consumata.

Leggi l'articolo →

Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!
Pesce e svezzamento: i consigli delle mamme di Mamma M’Ama!

09 Agosto 2017

Il pesce è ricco di proteine nobili e sostanze indispensabili per lo sviluppo, anche cerebrale, del bambino, come ad esempio gli acidi grassi polinsaturi Omega-3, ma anche vitamine e sali minerali.
Quale pesce scegliere?

Leggi l'articolo →